ASCOLI-SAMPDORIA 1-1

Come la scorsa Domenica, nonostante la fame di punti e la necessità del risultato, la gente non risponde all'appello per i motivi più disparati. Ci ritroviamo in circa 8mila con la curva piena come sempre, pronta a combattere l'ennesima battaglia.

Da poco più di un anno Cecco ci ha lasciato, e la Sud non può dimenticarlo. Nella parte bassa compare una gigantografia con striscione di ricordo, a cui capitan Cudini porta un mazzo di fiori prima della gara. Anche in balaustra sopra lo striscione "Ascoli Piceno" campeggia una frase per Francesco che resterà lì per tutta la gara. La Sud non ha dimenticato il grande ultras, e immancabilmente i primi cori della gara sono tutti per lui, sentitissimi! In sud riappare lo striscione "Settembre Bianconero" al solito posto.

La tifoseria parte subito forte, i primi minuti sono da pelle d'oca, la squadra risente dell'effetto benefico e si impegna al massimo fino a trovare il meritato gol di Delvecchio. Parecchie bandiere e un buon livello costante sembrano farci tornare agli anni d'oro della sud che riesce anche a coinvolgere parti dei Distinti in più occasioni. Parecchi gli insulti ai Doriani entrati cantando contro di noi.

Rinizia il secondo tempo e la curva scende leggermente, l'Ascoli subisce il gol e la curva crolla d'intensità, siamo veramente in pochi a cantare e così viene presa una decisione che poche altre volte c'era toccata di scegliere: via il lanciacori, canta solo chi ha voglia e chi sente di dover stare vicino all'Ascoli. Un gruppetto si compatta al centro e canta fino alla fine ininterrottamente, ma sono veramente pochi.

L'Ascoli nonostante la supremazia numerica non riesce a portare a casa la vittoria ma al termine della gara applausi per tutti! Solo col sostegno possiamo credere nella salvezza!

DIFFIDATI PRESENTI!

Home --> Tiforeport --> 2006/07 --> Ascoli-Sampdoria