ASCOLI-ROMA 3-2

La nostra partita inizia al mattino presto. La storica rivalità con la Roma è da onorare. In tutta la città ci sono ronde "vecchio stile" a caccia di gruppi e gruppetti di spavaldi Romanisti. Numerosi i piccoli contatti con i Giallorossi. Lo spiegamento di blu è veramente incredibile in tutta la città. Ogni incrocio o piazzetta è presidiato da almeno 1 camionetta.

Come deciso in settimana, ci sarà uno sciopero per solidarietà ai NUOVI e VECCHI diffidati di alcuni gruppi ultras. Gli AP ULTRAS, maggiormente colpiti dalle ultime diffide (diciamo bersagliati) hanno preparato uno striscione significativo: TUTTI DIFFIDATI, NESSUN ARRESO! A loro si associano quasi tutti gli altri gruppi, tranne il SETTEMBRE BIANCONERO(unico gruppo ad appendere lo striscione). Lo sciopero, viste le pressioni, viene ridotto a 5 minuti di silenzio, interrotto per un omaggio a MASSIMO VAGNONI, tifosissimo del Picchio scomparso tragicamente in settimana su un campo di calcio. A lui è dedicato uno striscione dei Boys.

Uno striscione nostalgico del passato viene srotolato nella NORD e viene applaudito dalla SUD Bianconera. Quando si comincia a fare tifo, la carica è grande. La SUD appare compatta e si esprime su buonissimi livelli per tutta la durata del primo tempo. Il risultato aiuta ed anche la rivalità con i Romanisti (presenti in oltre 4mila) stimola il popolo Piceno. Grande prova anche dei dirimpettai Giallorossi che non smettono un minuto di sventolare, si fanno sentire diverse volte e accendono una quantità industriale di torce. Nel secondo tempo la SUD cala di brutto, complice la pioggia mentre i Giallorossi continuano a cantare nonostante il risultato. Manca poco tempo al termine della gara quando la parte bassa della curva ospiti avvolge gli striscioni e decide di uscire fuori. Anche noi decidiamo di abbandonare la SUD. Un gruppo compatto di Giallorossi è deciso ad avere un contatto con noi, carica i blu in maniera forte e li costringe all'uso dei lacrimogeni. Barricate  e il resto gli rende impossibile avvicinarsi a noi. Sul nostro fronte qualche carica dei carabinieri per farci allontanare dalla zona a rischio, sono veramente tanti. Qualcuno dei nostri scavalca la rete e si ha un piccolo scontro sul grande prato verde, immediato l'arrivo della celere anche qui. Per qualche secondo siamo tornati con la mente agli anni '80.

ONORE AI ROMANISTI PER AVERCI PROVATO E AI NOSTRI CHE HANNO CERCATO IL CONTATTO!
Webmaster

 

Domenica 12 marzo, stadio Del Duca, va di scena questo delicatissimo match sia in campo che sugli spalti. La giornata però inizia ben prima quando c'è da rilevare qualche contatto con tifosi romanisti nei vari punti della città. La curva di casa, stracolma come al solito, rimane spoglia dei consueti striscioni dei gruppi tranne per il Settembre Bianconero. In balaustra un eloquente striscione in riferimento alle diffide arrivate in settimana ad alcuni ragazzi: TUTTI DIFFIDATI, NESSUN ARRESO! a firma degli Ascoli Piceno Ultras . I primi cinque minuti sono di totale silenzio, una forma di protesta sempre per le daspo. Nessun coro tranne per ricordare un tifosissimo ascolano MASSIMO e uno striscione da parte dei ragazzi dei  Boys . Scaduti i 5 minuti la curva inizia a cantare in modo compatto e continuo per tutto il primo tempo anche grazie al risultato, infatti alla fine del primo tempo siamo già sul 3 a 0 per noi. Con il passare dei minuti però la curva cala di intensità. Da notare alcuni fumogeni accesi durante la gara e anche ottime sciarpate. Dall' altre parte ci troviamo di fronte oltre 4000 romanisti divisi tra il primo e secondo anello. sopra si posizionano i Fedayn al centro , i Boys, Arditi davvero belli, colorati e chiarissima la loro matrice nazionalista, Ultras Romani ,la Brigata De Falchi e altri piccoli stendardi dei gruppi come Settore 021. Sotto invece troviamo le BISL, Tradizione Distinzione, Giovinezza, Senza Tregua, Manipolo, Irish clan molto colorati. Si sentono spesso, stupendi alcuni bandieroni in balaustra e da notare anche il loro continuo sventolio di bandierine anche sul 3 a zero. la partita finisce 3 a 2. Sul termine della partita i romanisti posizionati sotto cercano di sfondare un cancello ma non ci riescono. All' uscita un gruppetto cerca di sfondare per entrare in contatto con noi ma viene respinto dalla celere la quale effettua alcune cariche, spara qualche lacrimogeno prima di prendersela con noi.

QUESTA VITTORIA E' SOPRATTUTTO PER COLORO CHE ERANO A FIRMARE!

FORZA RAGAZZI SIAMO CON VOI!
Luca

Home --> Tiforeport --> 2005/06 --> Ascoli-Roma