LECCESI

Il loro arrivo preannunciato da un bel fumogeno giallo all'esterno, rapidamente i gi presenti lasciano i gradoni (supponiamo qualche problema con le forze dell'ordine).

Una volta entrati si raccolgono dietro lo striscione ULTRA' LECCE e un gigantesco ULTRAS LIBERI. C' anche un "SEMERARO VATTENE"  a rappresentare la contestazione in atto. La protesta evidente: cori rarissimi e totale assenza di bandiere e vessilli. Tuttavia udiamo un "fuori le palle" per i propri giocatori.

Sono circa 200 e, guardando la classifica, un ottimo numero! Portano dentro parecchie torce: alcune accese all'entrata, molte altre gettate in mezzo al campo a testimoniare la rabbia verso la squadra. Da segnalare anche un lancio verso i blu che sono dentro la Nord, ai cancelli.

Anche oggi la squadra non li assiste, tuttavia restano sugli spalti fino al termine della gara. Nessun coro ostile tra noi e loro.