COMUNICATO SCIOGLIMENTO BLACK WARRIORS

15/9/2006

"Fieri di aver contribuito con la nostra costante presenza alla bandiera dell'Ascoli Calcio sventolata ovunque alta e dignitosa, dopo 23 anni, i Black Warriors 1983 hanno deciso di sciogliersi. Non è nostra abitudine fare finta di non vedere tutto quello che sta succedendo intorno al mondo del calcio, pertanto non possiamo piu' trovare posto in un mondo che in questa maniera non ci appartiene più, portato alla deriva dagli interessi di personaggi poco trasparenti.
Non possiamo riconoscerci in un contesto senza più bandiere ed ideali, un contesto che sta perdendo definitivamente anche la passione del tifoso comune. Un mondo, quello del calcio, dove gli stessi tifosi sono diventati un numero insignificante, da inserire solo nei bilanci, spesso falsificati. Non accetteremo mai di essere i capi espiatori di un sistema che per coprire il vero marcio vuole farci passare da “persone socialmente pericolose”, introducendo decreti a dir poco vergognosi, applicando nei nostri confronti provvedimenti di misure cautelari, denunce e diffide a grappoli alla prima occasione, per colpire chi non si è allineato al sistema. Il tutto mentre chi veramente si macchia di reati criminali usufruisce dell'indulto.
Siamo ormai da troppo tempo orfani del nostro unico e grande presidente Costantino Rozzi, colui che ha trasmesso di padre in figlio quella passione viscerale verso l'Ascoli Calcio, una passione che porteremo per sempre dentro con noi. Tutto ciò è contro il nostro modo di essere!
Fieri ed orgogliosi delle nostre conquiste, ringraziamo tutti."

BLACK WARRIORS 1983

Home --> Comunicati --> Scioglimento Black Warriors