Il tifo organizzato nasce a Firenze a metà degli anni '60 quando compaiono i VIESSEUX in curva Ferrovia e il 7BELLO nella Fiesole. Nel '65 nasche il CENTRO COORDINAMENTO VIOLA CLUB. Nel 1973 in seguito ad una trasferta a Genova molto violenta, i piccoli gruppi decidono di riunirsi sotto il nome ULTRAS VIOLA con a capo Stefano Biagini detto "Pompa".

Gli Ultras Viola si fanno conoscere, anche a causa dei numerosi scontri in tutta Italia e così vengono cacciati dal CCVC. GLI UV sono costretti al soli contro tutti ma non mollano. La Fiesole diventa la curva per eccellenza dopo la cacciata dei Napoletani nel '74. Da una costola degli UV si forma il COLLETTIVO AUTONOMO VIOLA nel 1978 (autonomo dal CCVC). I rapporti con gli UV non sono buoni e sono frequenti le scazzottate in curva. Nonostante ciò la curva va avanti con ottimi risultati. Nel 1983 però in seguito a storici scontri degli UV con i Romanisti, gli Ultras si trovano da soli contro tutti e decidono di sciogliersi. Lo spazio rimarrà vuoto per molto tempo per rispetto. Parecchi anni dopo il CAV prenderà le redini della curva fino ad arrivare ai giorni nostri.

I rapporti con la società, però, sono pesanti e si incrinano soprattutto dopo la cessione di Baggio alla Juventus(da allora ci sono sempre scontri tra Viola e Bianconeri) e la decisione di Matarrese di giocare la finale di coppa contro la Juve ad Avellino(gemellati degli Juventini). Inizia una dura contestazione che porterà a gravi scontri durante il ritiro della Nazionale a Coverciano. Un raggio di sereno lo riporta il Presidente Cecchi Gori, ma è una meteora! La Fiorentina fallisce un paio di anni dopo e viene spedita in C2. La risalita è veloce e la serie A arriva nel giro di pochi anni(anche grazie ai magheggi vari).

In tutti questi anni il CAV ha rafforzato la propria esperienza senza mai mollare e organizzando anche discrete coreografie (tranne il bandierone pubblicizzato che potevano evitare...). Il tifo è sempre ottimo e la curva è una delle più rispettate. Forte il gemellaggio con i Veronesi! Sciolto di recente invece quello con i Livornesi.

Con noi i rapporti sono di forte odio reciproco. I Fiorentini furono i primi a fare i conti col nostro arrivo in serie A (ricordate i tamburi spaccati sulle teste?) nel 1974. Si dimostrarono comunque un gruppo tosto e l'appuntamento divenne fisso sia da noi che da loro, gli scontri frequentissimi! Venire ad Ascoli per molti viola era un incubo che svanì solo grazie alla nostra retrocessione. Per parecchi anni si presentarono al Del Duca senza striscioni. Di recente la rivalità si è un po' attenuata a causa dei pochi incroci, ma il nostro ritorno in A ha riacceso la fiamma!

Da qualche anno stanno cercando di rimarcare la loro apoliticità, ma con un nome del genere(COLLETTIVO), e con un gemellaggio con i neri Veronesi che dura da decenni... E' difficile dargli spago.

Concludiamo con una citazione dal LIBRO DELLA FIESOLE:

"Sicuramente Ascoli è stata la trasferta più dura degli anni '80"

Home --> Avversari --> Fiorentina